GUARDA LA PUNTATA https://goo.gl/FaomyY – Malati terminali uccisi su un’ambulanza, iniettando loro dell’aria nel sistema sanguigno, e poi i corpi ‘venduti’ per 300 euro a agenzie di onoranze funebri. E’ l’ipotesi al vaglio della Procura di Catania che ha aperto un’inchiesta per omicidio dopo le rivelazioni di un collaboratore di giustizia, che accusa la mafia locale di avere avuto un ruolo nella vicenda. Il decesso avveniva durante il trasporto dall’ospedale di Biancavilla a casa dei pazienti dimessi perché in fin di vita. I casi sarebbero iniziati nel 2012. All’insaputa dell’ospedale e dei medici
Barelliere killer a Catania: aria in vena per uccidere i malati – La Vita in Diretta 22/06/2017
Duration: 00:22:06